Archivio mensile:Marzo 2016

Alla larga dal bruco letale

processionaria1

Il bruco di processionaria (la farfalla Thaumetopoea pityocampa) rappresenta un pericolo molto grave per gli animali che ne vengono a contatto (uomo compreso) e in particolare per il cane, per cui è bene essere all’erta sulla sua presenza ed evitarla. Questo bruco, caratterizzato da una folta peluria, si nutre di aghi di pino e altre conifere, causando a molti danni a queste piante. I peli di cui è ricoperta contengono inoltre una proteina urticante, la thaumetopoeina, gravemente irritante per i tessuti animali: non è necessario un contatto diretto, anche trasportati dal vento i peli possono causare irritazioni cutanee e agli occhi e in alcuni casi gravi reazioni allergiche.

Durante la primavera si spostano sul terreno formando lunghe file (da cui il nome dell’insetto) per cercare un punto in cui impuparsi ed è in questo momento che i cani possono venirne a contatto diretto. Continua la lettura di Alla larga dal bruco letale